L'angolo del clone

Avatar utente
Dattero
Messaggi: 1652
Iscritto il: lun 1 feb 2021, 15:52
Località: Livorno

Re: L'angolo del clone

Messaggio da Dattero »

Nenciodamus ha scritto: mar 30 nov 2021, 12:03
spiritual ha scritto: lun 29 nov 2021, 17:14 Nencio
si vada a votare il prima possibile... Ma quali sono gli schieramenti e chi vedi tra i papabili premier colui che possa far meglio di ora? Questa non è un'elezione qualsiasi: chi vince potrà gestire un bel po' di vaini, ammesso che vengano fatte le riforme che chiede l'UE. Con un debito quasi del 160%, se non sfrutti queste risorse per un'impennata NON LO FARAI MAI PIU' e si consegnerà ai nostri figli/nipoti una situazione dalla quale non si potranno sollevare.
I fatti non si fanno con le chiacchiere e le promesse facili per ottenere il consenso, promesse che ogni schieramento deve inevitabilmente spendere. La forza di Draghi non è soltanto la competenza di un tecnico economico competente e con esperienza internazionale , ma anche, soprattutto, la possibilità di non dover rendere conto a nessun elettorato proprio.
Chiaramente è una situazione eccezionale che non può essere prorogata; verrebbe meno la democrazia. La mia speranza è quella che passi il tempo sufficiente a tracciare una linea "tecnica, non politica" da seguire negli anni successivi (magari migliorandola con visione più di sinistra) e che nel frattempo si crei uno schieramento progressista che possa fronteggiare e sconfiggere nelle urne quello della destra. Attenzione: una destra populista che è la più forte, come numero e rappresentanza di cittadini, dell'intera Europa.
Visto che in un paio di anni non sono riusciti a formare un partito/coalizione unita da idee serie, a mio avviso è inutile allungare il brodo. Questa classe politica ha bisogno di uno strattone e di conseguenza gli elettori hanno bisogno di batterci la ghigna forte. Draghi è risultato essere un fuoco di paglia e sta facendo la stessa identica fine di Monti. Tutte le riforme fatte sono state annacquate, la scuola lasciata allo sbando, la ricerca manco a parlarne etc. etc. etc. I soldi sono stati dati a pioggia e la maggior parte sono finiti nelle tasche di chi ce li aveva già. L'unico baluardo è il reddito di cittadinanza che nonostante sia stato fatto da cani ha salvato parecchia gente e infatti sta venendo abbattuto nel silenzio generale. L'italia dei vecchi è destinata a diventare parcheggio per la manovalanza europea.
Intanto, zitti zitti, regalano ai soliti noti...

https://www.ilfattoquotidiano.it/2021/1 ... e/6411163/

E di loro invece chi se ne occupa?
https://www.ilfattoquotidiano.it/2021/1 ... e/6409530/

Poi chiediamoci come mai la gente non va più a votare.
PISA MERDA CALCIO MINORE. PISANI AL GOMBO COI MOCASSINI E LA CANOTTIERA.
Avatar utente
Coerente
Messaggi: 202
Iscritto il: lun 16 ago 2021, 15:26

Re: L'angolo del clone

Messaggio da Coerente »

Clone, non so se tu ne abbia già parlato...ma del successore di Mattarella cosa ne pensi? Auspichi qualcuno in particolare o ti senti 'porgere' qualcuno?
Io sono anni che mi sento porgere Pierferdy...e lo dico da tempi non sospetti. Vecchio D.C, poi un pò di qua, poi un pò di la, non dispiace a nessuno, ha sempre galleggiato al centro...ed è un ber bd'u trasversale!
Comunque i papabili restano Draghi, Casini, Cartabia, Berlusconi, Severino e Amato.
SiRvio Presidente sarebbe roba da gatti fradici dati ner muso presi pe' la 'oda!
Il clima è cambiato...il vento un fistia più
Avatar utente
Nenciodamus
Messaggi: 334
Iscritto il: lun 18 gen 2021, 23:00
Località: Livorno

Re: L'angolo del clone

Messaggio da Nenciodamus »

Dattero ha scritto: mer 1 dic 2021, 12:26
Intanto, zitti zitti, regalano ai soliti noti...

https://www.ilfattoquotidiano.it/2021/1 ... e/6411163/
Io da ateo sono disgustato che i miei soldi vadano preferenzialmente alla chiesa cattolica. Dovrebbero fare come in Germania dove gli adepti del culto pagano le tasse per la propria chiesa.Sempre a mio avviso, tutti gli edifici, che non hanno cambiato denominazione, pre costituzione italiana dovrebbero rimanere senza esentasse in quanto patrimonio culturale.
"La questione morale esiste da tempo e dalla sua risoluzione dipende la ripresa di fiducia nelle istituzioni, la effettiva governabilità del paese e la tenuta del regime democratico." Enrico Belinguer
Avatar utente
il clone
Messaggi: 177
Iscritto il: mar 19 gen 2021, 1:43

Re: L'angolo del clone

Messaggio da il clone »

Coerente
forse l'ho già scritto, ma è la prima volta dopo Cossiga che l'area di destra ha la possibilità di eleggere chi le pare con l'ausilio del "trans" Renzi, trans nel senso che è carne o pesce a seconda della convenienza. Per un verso o un altro nei periodi dove Berlusconi stravinceva e aveva un'ampia maggioranza parlamentare non sono mai capitate le elezioni presidenziali. Pensiamo cosa sarebbe successo se avesse messo un uomo dei suoi e pensiamo ora cosa può succedere se ci andrà lui e alle prossime elezioni vincono, cosa più che probabile, i fascio populisti di destra.
Forse non ci crederai, ma io ci sto male, ci sto veramente male, anche se sono un Clone. Fino a un paio di settimane fa pensavo che la cosa non fosse possibile, che Renzi non potesse arrivare al punto di mettere sul seggiolone più alto uno stracondannato (le prescrizioni non sono condanne, ma moralmente pesano nello stesso modo), uno che ha avuto rapporti con la mafia, e non solo per lo stalliere!!! L'attuale presidente ha avuto un fratello ucciso dalla mafia e pensare a questo passaggio di consegne tra loro scatena in me una voglia di violenza. Pensavo che Renzi non lo potesse fare anche perché probabilmente Draghi si dimetterebbe il giorno dopo o comunque la destra comincerebbe a fare le bizze confidando sulla restituzione del favore da parte del Nano dopo l'elezione. In pratica: ti abbiamo messo lì, ora se noi vogliamo andare a votare non puoi dire di no! Renzi che è un subdolo, ma non stupido, queste cose le capisce benissimo e lui sa che non ha spazio con i populisti, ma eventualmente con un raggruppamento di centro tutto da costituire per il quale occorre tempo: il 2022.
Pensavo questo ed ero abbastanza tranquillo perché, intendiamoci: tutti fuorché Berlusconi. Berlusconi no, anche se possono decidere loro e non noi. Nelle ultime settimane mi sembra che avvengano troppi fatti che convergono in un'unica direzione: un giudice di Milano accetta un'eccezione vecchia di anni relativa alle olgettine e in pratica ribalta tutti i rapporti di forza di quel processo, annacquandolo e spingendolo verso prescrizioni o insufficienza di prove. Perché dopo anni? Se le motivazioni erano valide perché andare avanti per così tanto tempo? Per quale motivo è uscito fuori l'avvelenatore dei pozzi Amara creando scompiglio tra i vari magistrati a Milano, di fatto delegittimandone alcuni e comunque indebolendo tutta la struttura?
Poi vedo Berlusconi che si fa fotografare mentre si vaccina, corre voce (letta oggi) che le trasmissioni spazzatura su Mediaset relative alla diatriba dei vaccini verranno sospese fino a gennaio.
Penso che chi vuole farsi eleggere presidente e SA DI POTERCELA FARE comincia a crearsi un'immagine di ragionevolezza di fronte ai cittadini, cercando di annacquare, quanto meno nei confronti di chi non è ideologizzato e molto informato, la figura bieca con la quale è descritto. Nel frattempo, corre voce che promette incarichi di ogni genere e ben retribuiti a tanti parlamentari. Insomma, non ci sono soltanto i voti di Renzi, ma anche quelli di tanti transfughi senza arte né parte e tanti del gruppo misto che provengono da tutte le direzioni.
Un altro particolare mi insospettisce: la richiesta di Letta di trovare un accordo sulla finanziaria potrebbe essere interpretata come la ragionevole volontà di trovare un'intesa ed evitare di allungare i tempi già stretti sulla manovra, costringendo poi il governo a non discutere su niente mettendo la fiducia, ma potrebbe anche rivelare un segnale di debolezza del PD che avverte di non poter giocare, insieme agli altri giallorossi, un ruolo decisivo e cerca anzi tempo di preparare il terreno per un'intesa su un nome che sia sopra le parti e possa rappresentare nel modo degno la nazione.
Insomma, messi insieme tutti questi tasselli, sono molto preoccupato che alla fine ci vada davvero il Nano.
Riguardo alle alternative, è chiaro che il centrodestra potrebbe candidare Casini, uno dei pochi volti presentabili, ma non credo e non mi auguro che passi. L'hanno già nominato, per cui è per metà bruciato. L'unica speranza è che la scelta siindirizzi su persone fuori dagli schemi politici come la Cartabia. Il problema è (paradossale a dirlo) che le persone degne ci sono, ma sono tutte di sfera centrosinistra e stavolta non c'è la forza di eleggerle.
Ripenso al presidente che è anche capo del Consiglio superiore della Magistratura: Berlusconi in quel ruolo.
Diamoci una patta.
Avatar utente
Dattero
Messaggi: 1652
Iscritto il: lun 1 feb 2021, 15:52
Località: Livorno

Re: L'angolo del clone

Messaggio da Dattero »

Nenciodamus ha scritto: gio 2 dic 2021, 10:20
Dattero ha scritto: mer 1 dic 2021, 12:26
Intanto, zitti zitti, regalano ai soliti noti...

https://www.ilfattoquotidiano.it/2021/1 ... e/6411163/
Io da ateo sono disgustato che i miei soldi vadano preferenzialmente alla chiesa cattolica. Dovrebbero fare come in Germania dove gli adepti del culto pagano le tasse per la propria chiesa.Sempre a mio avviso, tutti gli edifici, che non hanno cambiato denominazione, pre costituzione italiana dovrebbero rimanere senza esentasse in quanto patrimonio culturale.
Concordo. Il fatto poi che mentre si pensa alla chiesa ci siano migliaia di persone che stanno perdendo il lavoro fa ancora più specie. L'abisso tra ciò di cui discutono a Roma e ciò che accade alle persone comuni si allarga sempre di più.
PISA MERDA CALCIO MINORE. PISANI AL GOMBO COI MOCASSINI E LA CANOTTIERA.
Avatar utente
Coerente
Messaggi: 202
Iscritto il: lun 16 ago 2021, 15:26

Re: L'angolo del clone

Messaggio da Coerente »

il clone ha scritto: gio 2 dic 2021, 12:41 Coerente
forse l'ho già scritto, ma è la prima volta dopo Cossiga che l'area di destra ha la possibilità di eleggere chi le pare con l'ausilio del "trans" Renzi, trans nel senso che è carne o pesce a seconda della convenienza. Per un verso o un altro nei periodi dove Berlusconi stravinceva e aveva un'ampia maggioranza parlamentare non sono mai capitate le elezioni presidenziali. Pensiamo cosa sarebbe successo se avesse messo un uomo dei suoi e pensiamo ora cosa può succedere se ci andrà lui e alle prossime elezioni vincono, cosa più che probabile, i fascio populisti di destra.
Forse non ci crederai, ma io ci sto male, ci sto veramente male, anche se sono un Clone. Fino a un paio di settimane fa pensavo che la cosa non fosse possibile, che Renzi non potesse arrivare al punto di mettere sul seggiolone più alto uno stracondannato (le prescrizioni non sono condanne, ma moralmente pesano nello stesso modo), uno che ha avuto rapporti con la mafia, e non solo per lo stalliere!!! L'attuale presidente ha avuto un fratello ucciso dalla mafia e pensare a questo passaggio di consegne tra loro scatena in me una voglia di violenza. Pensavo che Renzi non lo potesse fare anche perché probabilmente Draghi si dimetterebbe il giorno dopo o comunque la destra comincerebbe a fare le bizze confidando sulla restituzione del favore da parte del Nano dopo l'elezione. In pratica: ti abbiamo messo lì, ora se noi vogliamo andare a votare non puoi dire di no! Renzi che è un subdolo, ma non stupido, queste cose le capisce benissimo e lui sa che non ha spazio con i populisti, ma eventualmente con un raggruppamento di centro tutto da costituire per il quale occorre tempo: il 2022.
Pensavo questo ed ero abbastanza tranquillo perché, intendiamoci: tutti fuorché Berlusconi. Berlusconi no, anche se possono decidere loro e non noi. Nelle ultime settimane mi sembra che avvengano troppi fatti che convergono in un'unica direzione: un giudice di Milano accetta un'eccezione vecchia di anni relativa alle olgettine e in pratica ribalta tutti i rapporti di forza di quel processo, annacquandolo e spingendolo verso prescrizioni o insufficienza di prove. Perché dopo anni? Se le motivazioni erano valide perché andare avanti per così tanto tempo? Per quale motivo è uscito fuori l'avvelenatore dei pozzi Amara creando scompiglio tra i vari magistrati a Milano, di fatto delegittimandone alcuni e comunque indebolendo tutta la struttura?
Poi vedo Berlusconi che si fa fotografare mentre si vaccina, corre voce (letta oggi) che le trasmissioni spazzatura su Mediaset relative alla diatriba dei vaccini verranno sospese fino a gennaio.
Penso che chi vuole farsi eleggere presidente e SA DI POTERCELA FARE comincia a crearsi un'immagine di ragionevolezza di fronte ai cittadini, cercando di annacquare, quanto meno nei confronti di chi non è ideologizzato e molto informato, la figura bieca con la quale è descritto. Nel frattempo, corre voce che promette incarichi di ogni genere e ben retribuiti a tanti parlamentari. Insomma, non ci sono soltanto i voti di Renzi, ma anche quelli di tanti transfughi senza arte né parte e tanti del gruppo misto che provengono da tutte le direzioni.
Un altro particolare mi insospettisce: la richiesta di Letta di trovare un accordo sulla finanziaria potrebbe essere interpretata come la ragionevole volontà di trovare un'intesa ed evitare di allungare i tempi già stretti sulla manovra, costringendo poi il governo a non discutere su niente mettendo la fiducia, ma potrebbe anche rivelare un segnale di debolezza del PD che avverte di non poter giocare, insieme agli altri giallorossi, un ruolo decisivo e cerca anzi tempo di preparare il terreno per un'intesa su un nome che sia sopra le parti e possa rappresentare nel modo degno la nazione.
Insomma, messi insieme tutti questi tasselli, sono molto preoccupato che alla fine ci vada davvero il Nano.
Riguardo alle alternative, è chiaro che il centrodestra potrebbe candidare Casini, uno dei pochi volti presentabili, ma non credo e non mi auguro che passi. L'hanno già nominato, per cui è per metà bruciato. L'unica speranza è che la scelta siindirizzi su persone fuori dagli schemi politici come la Cartabia. Il problema è (paradossale a dirlo) che le persone degne ci sono, ma sono tutte di sfera centrosinistra e stavolta non c'è la forza di eleggerle.
Ripenso al presidente che è anche capo del Consiglio superiore della Magistratura: Berlusconi in quel ruolo.
Diamoci una patta.
Bella analisi Clone. Io, però, voglio ostinatamente pensare che non possano votare SiRvio. Mi sembra talmente assurdo che anche il solo parlarne mi sembra un incubo!
Ma davvero si può arrivare a tanto?!
Io voglio sperare che PD, M5S ed altri facciano le barricate e blocchino questo nome già da ora. Però, effettivamente, non vedo tutta questa indignazione...
Il clima è cambiato...il vento un fistia più
Avatar utente
il clone
Messaggi: 177
Iscritto il: mar 19 gen 2021, 1:43

Re: L'angolo del clone

Messaggio da il clone »

CALCIO 1: PERSEVERARE E'... POSITIVO
L'assurdo orario che farà svolgere la partita al buio e al gelo (che per fortuna non c'è) mi permette di scrivere prima e non dopo. Cosa dire: sono partite che precedono il rinforzo dovuto ai "foi" e al rientro di Vantaggiato, il palo della luce preferito da Spirit, perciò sono le più importanti. Confidiamo infatti che a gennaio saremo più forti per cui si tratta di riuscire a non perdere terreno ora. Con il Piombino abbiamo dilagato mostrando lo spirito giusto, ma non sappiamo quanto le condizioni particolari, il positivo inizio, abbia influito. Non lo sappiamo, ma non vogliamo pensare il contrario. Oggi dobbiamo continuare, PERSEVERARE su quel percorso intrapreso domenica scorsa. Se in queste tre, quattro gare che mancano prima di riavere tutti i big e i nuovi riusciamo a esprimere le qualità del collettivo, minimizzando le debolezze, potremmo poi dire di essere messi veramente bene.
Forza ragazzi! Se ci saranno momenti di difficoltà guardate in curva: il Clone vi darà la spinta psicologica necessaria.
(Oh, non confondetelo con Spirit, quello con gli occhiali neri: lui deprime anche solo a sbirciarlo.

CALCIO 2: LA DEA NON E' BENDATA
Forza Atalanta! Forza Dea, come ti chiamano i tuoi tifosi! Quando giocavamo contro di te t'avevo parecchio sui coglioni, ma solo per colpa del tuo portiere TAIBI e, soprattutto, del tuo magico allenatore Mandolini, una grande simpatia perché ci ha permesso di stare bene a prenderlo per il culo con i nostri cori.
Ora no: ti ho simpatica, quasi una seconda squadra dopo l'amore della mia vita, quello che avrei avuto anche senza la programmazione per i cloni livornesi.
Come sarebbe bello se avvenisse il miracolo e tu vincessi lo scudetto in culo a tutte le strisciate, alle campagne faraoniche, all'arroganza di taluni club (chissà perché mi vengono in mente i colori bianconeri). Sarebbe una vittoria di un calcio più vero, più vivo, sentito, oggi praticamente scomparso. Atalanta come Leicester: speriamo.
Avatar utente
il clone
Messaggi: 177
Iscritto il: mar 19 gen 2021, 1:43

Re: L'angolo del clone

Messaggio da il clone »

boh... è partito l'invio. proseguo di seguito con gli argomenti che mancano.

CORONAVIRUS: BRACCIO di... SILICONE, non di ferro.
Ha fatto il giro di tutto il mondo e chissà se nonostante la denuncia, il rischio di essere cacciato dall'ordine, l'autore non volesse essere scoperto per poter far parlare di sé in questo modo.
Il mondo è veramente strano, ci sono anche professionisti ai quali non mancano istruzione e benessere economico, professionisti abituati a iniettare in bocca l'anestetico e a usare il trapano sfiorando (e qualche volta toccando) i nervi che alla fine hanno paura a prendere un vaccino ormai somministrato a miliardi di persone.
Il mondo è strano visto che oltre alle alte percentuali di coloro che non credono ai benefici della scienza, all'efficacia dei vaccini, ci sono coloro che credono (5,8%) che la terra è piatta.
Un mondo strano che NON HA CERTEZZE, che CERCA CERTEZZE NON ATTRAVERSO "L'APPROFONDIMENTO E LA " CONOSCENZA", ma mediante quello che E' PIU' FACILE da comprendere, PIU' COMODO da esprimere ANCHE PER DARSI UN'IDENTITA' (di cui avvertono la MANCANZA), UNA DIMENSIONE, UN RUOLO DI PROTAGONISTA almeno (sottolineo questo "ALMENO) nel colloquio con l'amico, il conoscente di turno.
Tutto ciò senza comprendere che tale percorso alla fine li estranea ancora di più dal contesto generale e che tutto ciò crea spesso gravi problemi all'intera collettività.

POLITICA: GIU' LA MASCHERA
Povera Roma, o meglio, povero schieramento GIALLOROSSO. Da qualche settimana il DRAGO sembra aver mollato i remi della barca (l'ho scritto nel mio angolo di 15 giorni fa) e quando li riprende (o fa finta!!!) il fronte si disgrega. Quale miglior provvedimento fiscale di quello che prevedeva la riduzione del caro bollette ANNULLANDO PER UN ANNO I VANTAGGI FISCALI previsti per il ceto MEDIO ALTO (a partire da 75.000 euri l'anno). ANNULLARE UN VANTAGGIO, non tassa, patrimoniale ecc. come mistificano secondo il loro costume le destre trionfanti, per imbrogliare una volta di più il loro elettorato poco informato e... poco intelligente. Draghi ha fatto marcia indietro visto che i Renziani si sono schierati contro (ma guarda un po': anche contro Draghi da loro tanto desiderato, pur di arruffianarsi con le destre) e M5S si E' MOSTRATO PERPLESSO. Mostrato perplesso? Perplesso, diviso al suo interno per un provvedimento sicuramente positivo per la difesa dei ceti più deboli quando poi sostengono il Bonus sulle villette senza limite di ISEE?.
E' già una svolta ambigua per darsi un'identità diversa dal centrosinistra e cercare di raccattare da tutte le parti? Si poteva presumere il comportamento di Renzi, non quello dei M5S.
Staremo lustri con quello che dovrà avvenire: elezione del presidente e, forse, elezioni anticipate.
Povero schieramento ex giallorosso, soverchiato da quello laziale del quale sappiamo bene la fede politica.

Mi vesto alla svelta per andare allo stadio. Volevo parlare di Fabrizio Barca, grande, grande politico (troppo poco politico). Sarà per la prossima volta.
Avatar utente
spiritual
Messaggi: 971
Iscritto il: lun 18 gen 2021, 19:15

Re: L'angolo del clone

Messaggio da spiritual »

Stavolta rubo il posto al Clone per affermazioni che voglio personalizzare.
CALCIO 1: E' SEMPRE COLPA DEGLI ALTRI
E' sempre colpa degli altri: è un rituale che si ripete spesso e volentieri quando vengono toccate convinzioni e/o interessi, anche quando i fatti indicano qual è la realtà. Il tu bimbo a scuola va male? E' colpa dell'insegnante che ce l'ha con lui. Il tu bimbo fa il bullo? Per forza: quello che si lamenta è talmente rintronato che come fai a non prenderlo per il culo? Hai tamponato? Deh, ma guarda un po' quel cretino che frena a secco senza che ci sia nessuno! E così via...
Purtroppo è successo anche nel forum e in particolare riguardo all'episodio del petardo lanciato a Piombino che ha comportato la squalifica. Lo scrivo qui, in questo angolo dove si parla di vari argomenti, per non personalizzare la questione. Riprendendo l'intervento fatto subito dopo la gara ripeto che tirare un petardo vicino a una persona, RISCHIANDO DI FARLE MALE, è un gesto che DEVE ESSERE CONDANNATO SENZA SE E SENZA MA.
VIOLA UNA REGOLA ELEMENTARE, BASILARE, DEL VIVERE IN SOCIETA' E DEL RISPETTO ALTRUI.
Mi auguro che l'autore abbia sbagliato in buona fede, nel senso che non l'abbia voluto lanciare proprio in quella zona. Resta il fatto che ha RISCHIATO di far male a una persona. Non so se lo stesso sia quello che incautamente aveva RISCHIATO di far male ad alcuni tifosi livornesi con il San Miniato, come riferisce Diaz 77, sta il fatto che in ciascuna delle due occasioni la gente intorno a lui gli avrebbe dovuto dire che era stato un cretino o quanto meno DI SMETTERLA. Tiriamo pure i petardi, perché fa parte dello spettacolo, della passione del tifoso, del modo di dare risonanza (l'accostamento è involontario) alla passione, ma facciamolo QUANDO E' POSSIBILE e SENZA FAR CORRERE RISCHI A NESSUNO, tifosi, guardalinee, eventualmente poliziotti, Robertino se capitato per caso lì o magari Gherlone. Se il pollaio di Piombino poneva la tribuna vicino al campo e il nostro settore davanti alla postazione del segnalinee, si scendeva dalla tribuna e si andava a tirare più in là, non dove era lui, magari (mi auguro che non sia successo) facendo una risatina insieme agli altri compagni.
L'argomento del rischio di far male alla gente è talmente prioritario che ogni qualsiasi altra conseguenza quale la squalifica del campo, i 4000 euro di multa e magari anche il mancato incasso di qualche pagante oggi a Seravezza, nonché le reazioni del questore che magari, aspettava un'occasione simile per rendersi protagonista, passano tutte in subordine.
PASSIONE, MA CIVILTA', rispetto del prossimo. Non siamo veronesi: SIAMO LIVORNESI.

CALCIO 2: REPETITA JUVANT
Non so perché, ma la partita di oggi mi è sembrata simile (non uguale) a quella con il Ponsacco. Lo scrivo non solo per il punteggio, che è identico, e non solo per l'andamento della partita che ha ricalcato lo stesso schema pur avendo stavolta un campo che non era un acquitrino. Forse l'impressione è dettata dalla caratteristica fondamentale che la nostra squadra ha espresso in queste due gare (ma anche con il Piombino, dove però tutto era risultato più facile): il Livorno ha giocato come fa una squadra di Eccellenza.
Se nel passato, BENE o MALE la squadra aveva cercato di far gioco vestendo i panni dovuti all'investitura ricevuta già prima dell'inizio del campionato di SQUADRA LEADER di CATEGORIA SUPERIORE, ora il bagno di umiltà, le pesanti assenze, le lacune esistenti nell'allestimento dell'organico, hanno portato a scendere in campo e a operare come gli avversari. Una qualità complessivamente superiore, un assieme migliorato nel tempo e, diciamolo, anche la favorevole casualità degli episodi, hanno permesso di condurre in porto due vittorie SENZA PRENDERE GOL e SUBENDO POSCHI RISCHI.
Non è il massimo? No, ma chi se ne frega nel senso che accumulare punti ora, in queste condizioni, è sicuramente il traguardo massimo da raggiungere. A gennaio vedremo un'altra squadra e anche la capacità di Buglio. Quando rientreranno i big, e con l'inserimento dei rinforzi, avrà ABBONDANZA DI ORGANICO, ma la necessità di TROVARE UN MODULO E UN ASSIEME EQUILIBRATO, oltre che un GRUPPO CHE FACCIA GRUPPO.
Sembra facile, ma può non esserlo. D'altra parte il compito dell'allenatore E' QUELLO e per quello verrà giudicato.
Facciamogli gli auguri perché quella squadra dovrà affrontare altre squadre di livello che probabilmente sono superiori a quelle che oggi stiamo affrontando.

POLITICA 1: SONO CON LANDINI
Fare sciopero generale ora, nel pieno dell'ondata di pandemia, soltanto due sindacati su tre, con l'incertezza degli sviluppi politici, gli stravolgimenti, che le elezioni del presidente possono comportare... e BLA BLA a non finire.
Insomma un fiume di critiche o di perplessità provenienti anche da sinistra (PD).
Certo, in più di 70 anni di storia repubblica gli scioperi generali si contano sulle dita di tre mani per cui l'azione è sicuramente rilevante e, valutando senza approfondire il concetto, appare eccessiva nel contesto storico in cui siamo, ma quando SE NON ORA, prima che si facciano i giochi decisivi nella gestione del Recovery found e delle riforme che lo accompagnano, E' IMPORTANTE mettere le mani avanti e contestare una linea che non vada a privilegiare le classi sociali più deboli? L'azione dei sindacati sul governo aveva trovato un accordo che poi Draghi aveva portato nel CDM proponendo che FOSSERO RIMANDATI DI UN ANNO I VANTAGGI fiscali a chi ha un reddito superiore a 75.000 €/anno. VANTAGGI FISCALI!!! Non tasse, patrimoniali o altro. Cosa comportava a costoro rinunciare a un migliaio o giù di lì di euri in più per un anno, facendo beneficiare le classi più deboli di un alleggerimento del caro bollette che può mettere in difficoltà tante famiglie?
Draghi si era convinto e fino a ora aveva sempre vinto. Stavolta no: le destre, più Renzi, naturalmente, hanno votato contro, mentre M5S ha lasciato al solo centrosinistra il compito di cercare l'approvazione.
Non è il solo motivo dello sciopero. Le rivendicazioni sono anche altre e di carattere tecnico, ma con la decisione di scioperare Landini e company hanno cercato di dare un segnale importante: I VAINI che verranno dovranno essere impiegati per SVILUPPO (sicuramente) e RIFORME di tutti quei generi che servono (sicuramente), MA ANCHE per RIFORME che RIEQUILIBRINO l'enorme divario tra ricchi e poveri. Se si fanno le finanziarie per accontentare tutte le forze politiche, distribuendo tra loro in modo equilibrato, NON SI RISOLVE IL PROBLEMA DI QUESTO DIVARIO.
E allora sciopero. Bravo Landini! Da parte mia (non posso fare sciopero come pensionato) VERSERO' UN CONTRIBUTO ALLA CGIL per essere solidale.

POLITICA 2: BIS, BIS
E' stato acclamato alla Scala e gli è stato chiesto il bis. Certo, il pubblico presente era composto in prevalenza da pottine di tutte le specie (non dal nostro amico Pottine a morte), ma qualche persona seria ci sarà sicuramente stata e comunque il riconoscimento è stato importante perché ha trovato un palcoscenico di rilievo.
Cerco di ragionare con la mia testa (come sempre), ma purtroppo anche con le limitate conoscenze che ho in tanti campi, quello economico in primis, e certi sviluppi che stanno avvenendo così come altri che sono lì a seguire mi preoccupano.
- chi sarà il presidente? Se non Draghi o Mattarella, uno vicino al centrodestra. Nella migliore delle ipotesi un tecnico (tipo Cartabia) fuori dai giochi politici, ma non progressista;
- chi sarà il presidente del consiglio? Ancora Draghi o chissà chi, delegato per traghettare fino alle elezioni nel 2023 o in un periodo più vicino?
- cosa succederà se l'inflazione aumenterà ancora allineandosi in 'Italia a quella degli altri stati europei (attualmente da noi è inferiore rispetto a quasi tutti)?
- cosa succederà in Europa dopo le elezioni presidenziali francesi che al 99% saranno vinte da un conservatore gollista? Continuerà l'asse stabilito da Draghi con Macron se quest'ultimo non ci sarà (e magari anche il nostro leader sarà un altro)?
- cosa succederà in Germania (e in Europa) dove la sinistra ha vinto per un pelo, ma per governare ha dovuto accettare l'accordo con i liberali che hanno preteso di avere ministro delle finanze il loro falco; il rigorista per eccellenza? (Tipico esempio del fatto che quando la sinistra vince non ha poi l'autonomia per governare mettendo in atto le proprie idee).
Insomma, sarà possibile avere tanti soldi, ma mi preoccupa che a gestirli sia (prima o poi) la destra avendo anche un presidente della repubblica del loro campo e comunque non progressista.
Mi preoccupa che avendo un debito al 160% l'inflazione si alzi, facendo lievitare i tassi di interesse con conseguenze disastrose su ogni asta di acquisizione dei buoni per rifinanziare il debito, tanto più se l'Italia non potesse più godere di un trattamento privilegiato come negli ultimi anni. Con i conservatori in Francia e un rigorista convinto nella carica di ministro delle finanze in Germania senza Draghi, la sua autorità in campo europeo, la sua consapevolezza tecnica della macchina economica della UE, sarebbe veramente un casino.
Seghe mentali? Forse. Sta il fatto che vorrei un bel BIS di due anni di Mattarella per cedere poi l'incarico a Draghi poco prima delle elezioni del 2023. Chiunque poi vinca, siano meloni o cocomeri, con Draghi presidente per 7 anni mi sentirei più sicuro.
Avatar utente
il clone
Messaggi: 177
Iscritto il: mar 19 gen 2021, 1:43

Re: L'angolo del clone

Messaggio da il clone »

CALCIO: SEMPRE MEGLIO
bel momento sia di gioco che di feeling nell'ambito della squadra e con la tifoseria. A parte una ventina di minuti della ripresa dove abbiamo subito l'ardore degli avversari che, al pari nostro, correvano come indemoniati, la squadra ha tenuto bene il campo mostrando trame di gioco veramente piacevoli, soprattutto nella loro trequarti. Mi ha piacevolmente stupito la velocità, lo scambio di prima soprattutto sulla sinistra con i due esterni e il supporto ispiratore di Apolloni. Frati, mobilissimo e pregevole in diverse azioni, ha formato una bella coppia con Ferretti, mostrando quella complementarietà richiesta alle due punte. Tra l'altro, nessuno dei due attaccanti, ma anche dei centrocampisti, si è mostrato egoista, fornendo palle facili al giocatore che era più smarcato. Probabilmente qualcuno ha stretto le porte perché complessivamente sono stati colpiti 5 legni dei quali uno da parte degli ospiti con quel 10 bravissimo nell'individuale e in possesso di un gran tiro. abbiamo mostrato grandi pregi e le solite lacune sulla destra che ora risaltano di meno perché la squadra è molto equilibrata ed esercita un gran pressing in tutte le zone del campo. Il calcio è sicuramente legato agli episodi (vedi il tiro da 30 metri che poteva comportare il pareggio), ma anche volendo non prendere come riferimento il risultato, non è forse casuale che i fattori di cui sopra abbiano determinato la quinta vittoria di fila. Il raddoppio ha creato emozione non solo perché è stata una bella azione con il capolavoro di finte di Ferretti coronato con il tiro fulminante di Gelsino in corsa, ma per l'entusiasmo del figlio d'arte, l'affetto dilagante dei suoi compagni accorsi a festeggiarlo e quei messaggi di feeling, l'abbraccio virtuale al pubblico.
Sempre meglio!!!
PS x Amarantite
s'era a fa lo sgombero e un si è letto nulla, altrimenti ci si trovava al barre della curva e il ponce lo pagava Spirit. Ne approfittavo anch'io: mi lascia sempre... a bocca asciutta, quel tirchio.

POLITICA 1: CONTROCORRENTE
mah, ho intestato così, ma forse volevo intendere diversamente... valutate voi.
Controcorrente la Meloni che finalmente ha scoperto di volere un presidente partigiano (vedi sul dizionario la definizione di patriota, dove c'è l'accenno anche ai partigiani, chiamati in tal modo per la lotta in nome della libertà della nazione). Vedremo chi proporrà: la Segre? Il figlio/nipote dei fratelli Cervi? Chissà! Certamente dopo tale affermazione non può proporre un Pera, una Moratti, un... lo devo scrivere? Un... Berlusconi? Boia, deh: che patriota!!!
Controcorrente Salvini che sempre contrario a mascherine, lock down, colori delle regioni, green pass, vaccini, VACCINI AI RAGAZZI, dopo esser stato messo a cuccia diciottomila volte dal Drago un ha mosso foglia sulla vaccinazione dei BIMBI. Qualcuno si aspettava che continuasse con le obiezioni, invece nulla. E sul presidente della repubblica? Visto che la sua compagna di merende ha citato "il patriota", lui ha proposto un tavolo comune con tutti, sinistra compresa, per accordarsi d'amore e d'accordo sul candidato. Ragazzi, fino a ora non avevamo capito nulla di lui: ma che politico serio e lungimirante!!!
Controcorrente anche... ahahah, mi viene da ridè.
Stai a vedè che in questo tourbillon di comportamenti (apparentemente, s'intende!) assurdi sortirà fuori che il fiorentino, illuminato sul sentiero di Damasco (che non è poi tanto lontano dall'Arabia) farà una cosa buona in vita sua: prenderà per il culo il nano fingendo di votarlo e farà invece eleggere un candidato serio proposto dal fronte progressista.
Questo sì, che sarebbe un andare VERAMENTE CONTROCORRENTE, andare contro l'iniquo comportamento tenuto fino a ora.
Sono solo sogni; si sa bene.

POLITICA 2: 50 ANNI DOPO
Mi si apre il cuore. Ogni volta che nel risiko mondiale della politica, quello che in analogia al gioco ha il cartellone dove sono segnate tutte le nazioni e si mettono le bandierine sui territori conquistati, vedo un territorio colorarsi di rosso (o di rosa: va bene comunque), sto bene. Che quel territorio sia il Cile strabene. Allende vinse 51 anni fa e la reazione capitalistica fu feroce: in tempi di guerra fredda lo straordinario messaggio che Allende, un socialista, stava portando era più devastante di un messaggio che veniva dalla Cortina di ferro perché faceva intravedere ai progressisti dell'Europa occidentale (e di altri paesi del continente americano) la realtà di un mondo diverso che non fosse necessariamente quello proposto dalla propaganda sovietica. La reazione fu feroce e lasciò un segno su tutto il palcoscenico mondiale.
Oggi la vecchia destra fascista erede di Pinochet è stata sconfitta da un personaggio nuovo, fuori dalle regole, uno che (leggo su Repubblica) non si cura del proprio aspetto, della barba, della mancanza di cravatta, dei tatuaggi. Fuori dagli schemi: progressista, ma fuori dagli schemi. Potrebbe essere la combinazione vincente.
Rispondi